VALERIUS MAXIMUS

noviter recognitus cum commentario historico...Oliverii Arzignanensi...ac Jodoci Badii Ascensii...

Additis Theophili lucubrationibus, nec non pene vivis imaginibus quae priscorum gesta referre videntur. (In fine:) Venetiis, per Aug. de Zannis de Portesio, 1518, in-folio, ff. (10), CCLXXI, (1 f. bianco mancante); leg. 700sca piena pergamena, duplice tass. in pelle al dorso. Titolo a stampa rossa e nera in car. gotici, grande l'impresa tipogr. (raffigurante S. Bartolomeo), nel testo 9 belle grandi figure silografiche tratte dell'edizione di Bart. Zanni del 1508, eccetto quella del f. CLVI tratta dall'edizione di Ovidio del 1506, centinaia di iniziali istoriate o ornate su fondo nero di varie dimensioni. Pregevole edizione dell'opera dello storico latino con testo inquadrato dal commento di Bade Josse (1462-1535), Chalcondylas Theophilus (sec. XV-XVI) e Oliviero d'Arzignano (sec. XV). Si tratta di una raccolta di fatti e detti memorabili in nove libri. Discreto esemplare (piccoli aloni d'umido nei margini interni dei primi e ultimi fogli). Sander III, 7456. Essling I, 216. BM STC 708. Manca all'Adams e al Dibdin.
€ 2.200