VERGILIUS MARO, Publius

(Opera) Ad studiosos. Habetis in hoc volumine Vergilii opera proxime Mediolani edita: cum Seruii Honorati commentariis...

Alexander Minutianus socer Probi grammatici in Bucolica: & Georgica interpretamenta eruditissima addidit. Apposuit quoque in suis locis Sulpitii Verulanii annotationes in sex prores Aeneidis libros. Tum Philippi Beroaldi Seruii: ut ipse inscripsit: errores: cum domitii Calderini in Juuenilia huius eminentissimi poete commentariis ... Mediolani, impressum per Leonardum Vegium MDXI, die XXV Augusti, (Milano, Leonardo Vegio. 25 agosto 1511),

in-folio (mm 294x208), ff. (10), CCX (la numerazione del f. LXXVII è ripetuta; manca f. K7 tagliato), (20; mancano 4 ff. tagliati: AA6-8 e BB1 contenenti i seguenti opuscoli virgiliani: parte del ''De signis coelestibus'' ed interamente ''Quaedam Idillya'' e il ''Carmen ad Priapum'', cfr. Mombelli n. 118), segn.: 3a6, 3b4, A-I8, K10, L-O8, P6, Q-R8, S6, T-Z8, (* - 3*)8, 2a6, 2A-2C8. Legatura settecentesca (con piccoli difetti) in mezza pelle, tassello e fregetti floreali in oro al dorso. Testo in carattere greco e romano su 23 linee per pagina, titolo in rosso in carattere gotico. La pagina del tit. è inoltre inquadrata da un'elegante bordura vegetale arricchita nel bas de page da due putti che sostengono una corona e da tre medaglioni posti ai due angoli inferiori e a quello superiore del foglio. Nei tondi compaiono le raffigurazioni di Amphion, Orpheus e Arion tratte dal Gafurius, Opus Musicae del 1508. Numerose iniziali vegetali ed figurate di dimensioni variabili segnano l'accesso alle sezioni del testo. Rarissima edizione (prima 1469) della raccolta delle opere virgiliane (Georgiche, Bucoliche, Eneide) con commento; precede il testo una Vita dell'autore. Dai torchi di Leonardo Vegio uscirono due edizioni di quest'opera probabilmente identiche: una falsamente datata 1500 e l'altra nel 1511; il Vegio fu infatti attivo solo tra 1507 e 1513: in quest'arco di tempo lavorò a Milano per suo suocero, Alessandro Minuziano, di cui usò i caratteri, e nel 1513 abbandonò l'attività tipografica, forse per ricoprire un incarico pubblico. Dell'edizione datata 1500 si conosce un solo esemplare censito alla Biblioteca Universitaria Alessandrina di Roma, mentre della presente edizione non si sono riscontrati esemplari in nessuna Biblioteca Italiana. Buon esempl. (lievi gore d'acqua nel margine inferiore di alcuni ff.)

Mombelli n. 119. Graesse VII, 335. Sander, Suppl. III, 7655. Manca a STC, Adams, Le Cinquecentine della Trivulziana, Choix d'Olschki, ecc.
€ 3.500