LACTANTIUS, L. C. Firmianus

Opera. (Edidit Ioannes Andreae, episcopus Aleriensis).

Venetiis, Theodorus de Ragazonibus, 21 aprile 1490,

in-folio, ff. (147, su 148, mancando il primo bianco), leg. del tempo m. pelle allumata, piatti in assicelle, tracce di fermagli metallici (porzione di etichetta cartacea al piatto inf., restauri al dorso a nervi). Lettera dedicatoria di Ioannes Andreae, curatore dell'edizione, al Papa Paolo II, ripresa dall'ediz. di Roma 1470 di Sweynheym e Pannartz. Testo in car. rom. con rari passi in greco, lettera-guida per le iniz. F.2r.: ''Lactantii Firmiani de divinis institutionibus adversus gentes. Rubricae primi libri in / cipiunt...''; f. 9v.: ''Ioannis Andreae episcopi Aleriensis ad Paulum secundum Venetum pontificem ma- / ximum epistola''; f. 148v., colophon: ''Impressum Venetiis per Magistrum Theodorm de Ragazonibus de Asula. Anno incarna / tionis domini. M.CCCC.LXXXX. Vigesimo primo mensis Aprilis''. Pregevolisima edizione delle opere di Lattanzio, celebre apologista cristiano del IV sec., comprendente: ''De divinis institutionibus; De ira Dei; De opificio Dei vel de formatione hominis; De Phenice carmen''; seguono passi sulla fenice tratti dalle Metamorfosi di Ovidio e da Dante Alighieri, il ''De resurrectionis dominicae die'' ed il ''Nephythomon'' entrambi di Lattanzio (anziché il ''Carmen de Pascha'' di Venantius Fortunatus, come erroneamente riportato da IGI). Bell'esempl. assai puro e marginoso (con antica nota di possesso nel margine super. del secondo f., piccole porzioni di margine esterno rifatto agli ultimi 4 ff. e qualche forellino di tarlo sugli ultimi 3).

BMC V, 477. H 9815. IGI III, 5627. Goff L-10.
€ 10.500