CAMERARIUS, Philippus

Operae Horarum Subsicivarum sive Meditationes Historicae Auctiores quam antea editae. Continentes accuratum delectum Memorabilium Historiarum, & rerum tam veterum, quam recentium...

Cum indice locupletissimo. Centuria Prima-Tertia. Frankfurt, Typis C. Rotelii-J.F.Weissil, 1644-1650, 3 tomi in un volume in-4, pp.474, (50): (20), 393, (52): (36), 379, (48), titolo del primo inciso in rame entro larga bordura figurata. Legatura coeva piena pergamena flessibile. Vasta opera storico filosofica, assai colta e complessa, che tocca ogni aspetto del sapere e del vivere umano, civile e religioso, reale ed occulto. Una prima edizione, assai ridotta rispetto alla presente, era apparsa nell'anno 1599. Filippo Camerarius, figlio dell'illustre umanista Ioachim I, nacque a Norimberga (1537-1624), fu giuriconsulto, senatore, profess. all'Università di Altorf. Recatosi a Roma venne arrestato e messo in carcere dall'Inquisizione. Dopo lungo tempo venne rilasciato grazia all'intervento dell'imperatore Massimiliano II. Ponderoso importante trattato, che ebbe nella prima metà del '600 traduzioni in francese e inglese. Esemplare genuino (con arrossature della carta). Graesse, II, pp.25-26.
€ 950