PISTOFILO, Bonaventura

Oplomachia... nella quale con dottrina morale, politica e militare, e col mezzo delle figure si tratta per via di teorica, e di pratica del maneggio e dell'uso delle armi.

Distinta in tre discorsi di Picca, d'Alabarda e di Moschetto. Siena, Hercole Gori, 1621, 3883[N] Distinta in tre discorsi di Picca, d'Alabarda e di Moschetto. Siena, Hercole Gori, 1621, in-4 oblungo, ff. (4: frontesp. inciso, ritratto del dedicatario George Keneln Digby, giovane Cavaliere inglese, f. di dedica ed un ritratto dell'autore), pp. 315 (i.e. 317, ripetuta nella numerazione p. 123), (1), raffinata legatura del XIX secolo in marocchino granata, firmata ''Frs. Bedford'', con duplice riquadro di filetti oro ai piatti con terminazioni angolari vegetali sormontate da un'anfora fiorita; al dorso titolo e fregi in oro. Con 54 tavole n.t. finem. incise in rame, ciascuna delle quali ritrae due o più figure di soldati nel loro equipaggiamento e nei curiosi e pittoreschi costumi; 34 sono relative al combattimento con la picca, 4 con l'alabarda e 15 con il moschetto. Incise dal Bertelli, sembrano essere ispirate dal genio di Callot. Nei ff. preliminari sonetti di Franc. Della Valle e Girolamo Boninsegni. Prima ed unica edizione di uno dei più pregiati trattati di scherma dati alle stampe; molto rara. Ottimo esemplare, proveniente dalle collezioni del Barone Horace de Landau e V. de Gobbis (a p. 55 curioso piccolo difetto di stampa). Gelli p.161-63. Thimm 226. Cat.Vinciana 1457: «Uno dei più rari e importanti trattati di scherma, interessante per le 125 pittoresche posizioni di soldati in esercizio» .
€ 4.500