GUGLIELMINI, Domenico

Opuscoli idraulici.

|Bologna, Tip. Marsigli, 1822,

in-8, pp. (8), 360, leg. del tempo m. pelle, tit. oro al dorso. Edizione in parte originale, con 4 tav. di fig. schematiche e geom. inc. in rame e ripieg. f.t. Il vol. costituisce il tomo II della ''Raccolta d'autori italiani che trattano del moto dell'acque'' e contiene 9 opuscoli (4 ristampati e 5 inediti) del grande scienziato bolognese (1655-1710) che «contribuì in particolar modo ad assicurare all'Italia quel primato nelle scienze idrauliche che non ci è negato nemanco dagli stranieri» (Riccardi I, 645). Tutti questi scritti concernono argomenti d'idraulica generale o problemi d'interesse particolare e locale (il Reno, i torrenti del bolognese e della Romagna, il Po di Piacenza, il naviglio di Bologna). La prima opera (''Della misura dell'acque correnti'', pp. 1-101, apparsa nel 1690-91, «come è noto, gli valse meritata fama di sapientissimo idraulico: e...è ricca di pratici ammaestramenti per la condotta delle acque» (Riccardi I, 642). I cinque opuscoli inediti, che occupano le pp. 327-359 e che compaiono qui in edizione originale, sono: ''Visita fatta al Po di Piacenza, e lettera scritta a S.A. il Duca di Parma risguardante i ripari da farsi in detto Po.- Lettera inedita scritta al card. d'Adda risguardante il canale naviglio di Bologna.- Della linea cadente dei fiumi che corrono in ghiara.- Problema, se il proporzionare con l'arte l'alveo a diversi fiumi uniti sia cosa possibile.- Punti da considerarsi quando si vogliono fare nuove inalveazioni de' fiumi''. Ottimo esempl.

Riccardi I, 644-5, n. 13, note e n. 14-18.
€ 500