CHERUBINI.

Poesie bernesche.

dell'Autore dei Miei Pensieri. Venezia, Graziosi, 1767 in-8, pp. X, 3-200 (l'occhietto è legato tra le pp. 6 e 7), leg. p. perg. tagli dorati. Bella antip. con ritr. di G. Gozzi inc. da Baratti su dis. di A. Longhi. Front. con vignetta inc. Precedono il testo, un sonetto di Gasparo Gozzi e uno della moglie Luisa Bergalli. Prima ediz. G. Cherubini (Venezia 1738-1790) molto stimato dal Gozzi fu poeta di facile vena bernesca e in questa sua opera è nato per la sue rime contro il matrimonio e la sua misoginia. Melzi, II, p. 352 350