TESTI, Fulvio

Poesie...Con alcune aggiunte in questa nuova impressione.

In Milano, Gioseffo Marelli, 1676, in-12, quattro parti in un volume, pp. 672 con numerazione continua (compreso occhietto e frontespizio), carattere corsivo, testatine, finalini, iniziali silogr., impresa delle Fortuna al tiotolo, legatura coeva piena pergamena. Le prime tre parti contengono le ''Poesie Liriche'', indirizzate a nobiluomini del tempo e a poeti come il Tassoni, sono componimenti contro la vita di corte e in lode della vita appartata, in onore delle donne ed in particolare della sua amata di nome Cinzia. La quarta parte contiene ''L'Arsinda, overo la discendenza de' Ser.mi Principi d'Este. Dramma tragicomico'', melodramma (e.o. 1652) ambientato in epoca romana con l'intento di celebrare la discendenza nobile della famiglia estense. Le poesie di Testi ebbero grande successo nel Seicento e vennero più volte pubblicate a partire dal 1636 (parte prima; una seconda parte apparve sempre presso i torchi del Cassiani nel 1645, mentre la terza ed ultima parte uscì postuma a partire dalla stampa modenese del 1648). Buon esemplare. Vinciana, n.2663. Michel, VIII, p. 45. Graesse VI, p. 105.
€ 420