DURANTI, Durante

Rime

Brescia, Gian-Maria Rizzardi, 1755. in-4, pp. (2), VIII, (2), CCXXXIV, legatura dell'epoca in marocchino granata, piatti decorati in oro da una bordura di rotelle fitomorfe stilizzate, al dorso liscio titolo in oro e fregi di foglie, tagli dorati, piccoli difetti. Ex libris di Charles Cammell al contropiatto. Fuori testo un bell'antiporta allegorico inc. in rame da B. Crivellari dal dis. di P. Scalvini; e due finissimi ritratti in ovale, di Carlo Emanuele III inc. da Marco Pitteri e del Duranti inc. da F. Zucchi; una vignetta al frontesp.; testata con sue armi sabaude; 8 originali testate finem. inc. da Crivellari e Zucchi e altrettanti finalini, oltre 120 iniziali inc. in rame ornate a carattere architettonico. Deliziosa edizione, senz'altro una delle piu eleganti produzioni della tipografia bresciana. Si compone di 8 epistole in versi e di circa 110 sonetti. Ottimo esempl. Pur non essendo edita a Venezia, è ampiamente descritta dal Morazzoni a pag.174. Splendido esempl. su carta di lusso, arricchito da dedica autografa dell'autore su 4 linee a Girolamo Reniero ''per segno di vera divozione ed eterna gratitudine a lui e a tutta l'ecc.ma di lui famiglia''. Fratello del doge Paolo, penultimo doge di Venezia, Girolamo fu Podestà e Vice Capitano di Brescia; a p. 209 il Duranti gli dedica un sonetto ''per le Nozze di Andrea suo nipote''. Gamba 2223 in nota.
€ 2.300