(CONTI, Antonio)

Scelta di Prose e Poesie italiane. Prima edizione.

Parigi, a spese dell'editore (ma Londra, Gio. Nourse), 1765, in-8, pp. IV, 348, (2), raffinata legatura in vitellino verde, filetto oro e a secco ai piatti, dorso riccamente ornato in oro e con tassello granata. Raccolta di novelle ed epistole erotiche e oscene in prosa e versi. La curiosa raccolta fu proibita con speciale decreto della S. Congregazione dei Riti in data 26 gennaio 1767. Il libro e' dedicato ''A sua Eccellenza Don Membriano Limoni Conte di Culagna, Marchese di Chiappeto, e di Ficalle, dell'Accademia de' Filotani, Dottore d'Ambe le leggi, ...'' e la dedicatoria è a firma di Connifilo Rugipeno. Seguendo Papanti pare che l'anonimo compositore sia G. Antonio Conti, autore anche della ''Membrianeide'', scritta contro il libraio Molini, indicato nella dedica, come nella presente opera, con il nome di Membriano Limoni. Bellissimo esemplare in elegante legatura (Al contropiatto anteriore ex-libris ''Ex Bibliotheca Francisci Riccardi de Vernacula''). Passano, II, 690. Papanti, Novellieri Italiani, p. 78.
€ 1.300