CAPUANA, Luigi

Spiritismo?

Catania, Giannotta, 1884, in-8, pp. (2), 304, (4), broch. edit. Originale. Edizione originale di questo lungo monologo indirizzato a Salvatore Farina, in cui l'A. affronta un argomento a lui assai caro: l'occulto. Luigi Capuana, conosciuto come scrittore realista, anzi teorico del verismo, fu invece assai affascinato dallo Spiritismo e in quest'opera racconta numerosi aneddoti anche personali sull'argomento. Tra i più curiosi episodi riportati, l'A. trascrive la vicenda di un sedicenne che scrive (il fenomeno è ricorrente tra medium e affini) posseduto da un altro. Il caso vuole che l'altro sia in questo caso nientemeno che Jacopone da Todi e che le sue prose furono addirittura viste dal Carducci. Esemplare perfetto di edizione rara.
€ 230