CRAVETTA, Aymo

Tractatus de antiquitatibus temporum. Quaestio item in utranque partem super statuto Ferrariensi, de mulierum indemnitatibus.

Quibus Repetitionem rubricae de legatis primo, nove adiecimus. Francofurti ad Moenum, per Martinum Lechler, impensis Sigis. Feyerabend, 1572,

in-folio, pp. (8), 336, (32), leg. coeva p. perg. rigida. Bordura silogr. ed Impresa tipogr. al tit., iniz. e fregi silogr., testo su due colonne in car. tondo e corsivo. Precedono una lettera-dedicatoria di Joh. Vetter a Joh. Peusler ed altra dell'a. al duca di Ferrara Ercole IV d'Este. Prevegole edizione (la prima era apparsa a Venezia nel 1549) di quest'opera giuridica che si sofferma ampiamente a disquisire sul tempo in materia giuridica, per la validità delle prove, per la prescrizione, ecc. Cravetta (Savigliano, Cuneo,1504-1569) fu celebre giureconsulto, insegnò diritto in molte città, tra cui Grenoble, Avignone, Chambéry, Ferrara, Torino e nell'Università di Mondovì appena inaugurata nel 1566, chiamatovi da Emanule Filiberto di Savoia. Buon esempl. (con antica firma di proprietà sul tit. e qualche traccia d'uso).

Manca al BMC, German. Adams C-2912. D.B. It., vol. 30, pp. 380-1.
€ 850