BELLORI, Giov. Pietro

Veterum illustrium philosophorum, poetarum, rhetorum et oratorum imagines

ex vetustis nummis, gemmis, hermis, marmoribus, aliisque antiquis monumentis desumptae. Romae, apud Io. Iac. de Rubeis (in fine: Typis Io. Bapt. Bussotti),1685,

3 parti in un vol. in-folio, pp. (6), 20; 16; 15, (1); leg. coeva p. perg. rigida dipinta in verde, dorso a nervi restaurato. L'opera è adorna di antiporta figurata incisa da Io. Blondeau su disegno di Giacinto Calandrucci, di un titolo inciso per ciascuna delle tre parti e di una serie numerata di 92 tavole finemente inciso in rame con l'effigie dei più illustri filosofi, poeti, retori ed oratori dell'antichità, di ognuno dei quali nelle pagine di testo si danno brevi notizie bio-bibliografiche in latino, con passi in greco. Il Bellori (Roma 1613-1696) fu letterato, antiquario e profondo conoscitore delle Belle Arti, ''esempio ideale del classicista ed erudito del suo secolo''. Buon esemplare, seppur mancante del ritratto del Card. Girolamo Casanate, cui l'opera è dedicata, ma con aggiunta in fine una tav. n.n. col ritr. di Asclepiade.

STC, XVII sec., 88. Cicognara 2765: «Lodevole è la scelta fatta da questo dottissimo antiquario, poiché...volle riunire soltanto nel vero santuario dell'antica letteratura quelli che erano chiari per l'ingegno».
€ 1.200