GOLTZIUS, Hubert

Vivae omnium fere imperatorum imagines, a C. Iulio Caes. usque ad Carolum V et Ferdinandum eius fratrem,

ex antiquis veterum numismatis solertissime, non vt olim ab aliis, sed vere ac fideliter adumbratae, nec non eorundem vitae, acta, mores, virtute, vitia, suis coloribus historico penicillo del ineatae. ... Antuerp., 1557 (Excus. Antuerpiae, cura & aere Huberti Goltz ... in officina Aegidij Copernij Diesthemij, 1557),

in-folio, ff. 182 (su 184): frontespizio figurato in chiaroscuro, 18 di introduzione e indici, 157 su 159, 6 (l'ultimo bianco, applicato al contropiatto). Mancano i f. T1 (con ritratti affiancati di Irene e Costantino) e V6 (Ottone II). La numerazione dei ritratti è da I a CLV, per complessivi 150 ritratti essendo alcuni affiancati; dopo il ritratto 140 vi sono 3 ff. di testo relativi a Enrico II, mentre dopo il 141 un foglio a stampa con la genealogia di Rodolfo II. Tra i 6 ff. finali un ovale raffigura la concordia di Filippo e Massimiliano. Legatura del XVII secolo in mezza pelle ed angoli, tassello con titolo oro al dorso, carta salmone ai piatti. Edizione originale. Titolo entro elaborata struttura architettonica sormontata dal ritratto dell'a. entro ovale, il tutto su fondo a righe verdi e 151 medaglioni, di cui 13 rimasti vuoti in quanto non completati. Si tratta dunque di 151 silografie in chiaroscuro in ocra lumeggiate in biacca: 139 comprendono i ritratti degli imperatori romani e tedeschi da Giulio Cesare a Ferdinando III. Queste raffinatissime incisioni realizzate a chiaroscuro furono eseguite da Josse Gietleughen con una tecnica che unisce l'impressione di un legno realizzato al tratto e di uno assimilabile al mezzotinto. L'incisore Hubert Goltz (Wurtzburg 1526 - Bruges 1583) si guadagnò inoltre la fama di essere il primo numismatico del suo tempo dando alle stampe questo volume, indiscusso punto di riferimento sino alla metà del XVIII secolo. Esemplare ben conservato, malgrado qualche brunitura o fioritura, di opera di grande impatto grafico; al titolo nota di possesso ms. Vologer Fontenay (chanoine de N.Dame de Chartre, autore di un «Voyage faict en Italie par le marquis de Fontenay-Mareuil» edito nel 1643; altra nota d'acquisto secentesca alla fine della prefazione. Da segnalare che tutte le bibliografie indicano una paginazione varaiabile ed un numero di ritratti inferiore al nostro esemplare.

Hollstein, Dutch, VIII, p. 139. Cicognara, 2868: ''è fra le opere di Golzio da tenersi di maggior pregio d'ogni altra''. Brunet II 1653. Berlin Katalog, 4240. Adams G-838
€ 6.000