Guerra e Pace. Parte II

Cari amici, clienti e bibliofili,
il secondo catalogo “concept”, Guerra e Pace si completa ora con questi argomenti:

Fortificazioni e Architettura in tempo di Guerra
"Quando dico che la guerra è la fonte di tutte le arti, intendo dire anche che è la fonte di tutte le grandi virtù e facoltà degli uomini." (J. Ruskin)

Costruzioni e Architettura in Tempo di Pace
"La pace va costruita lentamente, proprio come si costruisce una città." (R. Piano)

La battaglia dei libri - The battle of the books
"È quasi uguale uccidere un uomo che uccidere un buon libro. Chi uccide un uomo uccide una creatura ragionevole, immagine di Dio; ma chi distrugge un buon libro uccide la ragione stessa." (John Milton)

La Battaglia degli Uomini
"La guerra è una cosa troppo seria per lasciarla ai militari." (G. Clemenceau)

In questa seconda uscita abbiamo voluto mettere a confronto l'architettura civile con quella militare, contrapponendo volumi su fortificazioni e bastioni a testi che descrivono l'edificazione di palazzi, ponti e strade. La piazza, come luogo urbano di scontro armato o di confronto civile e commercio, è emblema di come l'arte e l'ingegno si pieghino alle necessità contingenti dell'uomo. Allo stesso tempo, l'occhio di chi osserva e la mano di chi costruisce possono trasformare il medesimo oggetto, o concetto, nel suo esatto opposto.

Le controversie letterarie, ma anche scientifiche e artistiche, hanno scatenato guerre decennali in cui gli autori duellavano in punta di penna dalle pagine di pamphlet, giornali e trattati. “The battle of the books” è il titolo di uno splendido racconto di Jonathan Swift, pubblicato nel 1704, che ci è stato di ispirazione. L'autore di Gulliver, in quel racconto, immaginava una battaglia tra i volumi classici, guidati da un'ape, e quelli moderni dell'epoca, condotti da un ragno, per conquistare gli scaffali più alti della biblioteca del Parnaso. Ma in realtà i libri, e soprattutto quelli antichi, non combattono: soltanto gli uomini possono pensare di animarli al conflitto; ed infatti a fare da contraltare a questo capitolo troviamo Le battaglie degli uomini, quelle combattute in punta di moschetto e spada, in cui a scontrarsi e soccombere sono le esistenze reali e non letterarie.
Le vite finiscono, gli uomini muoiono sui campi di battaglia e le idee vengono seppellite dal progresso o dall'oblio, eppure le imprese e la cultura sopravvivono su fragili supporti di carta: monumenti di cultura che rendono entrambi immortali.

La Libreria Antiquaria Pregliasco vi augura una buona estate di letture.
Scarica o leggi online il: Catalogo Guerra e Pace parte II