DIORAMA TEATRALE

Galleria d'Arte. 

Augsburg, Engelbrecht, 1740 ca.

7 fogli (ciascuno di mm 188x235) su carta ritagliata con cura e con colorazione coeva. Si tratta di un teatrino ottico in miniatura con le tavole numerate 365-371 nel margine superiore; è stato rifilato il margine inferiore che doveva riportare le scritte Cum Priv. S.C. Maj. - Mart. Engelbrecht excud. A.V,". La storia del diorama inizia con una elaborazione delle “vue d'optique” traforando particolari che, illuminando il retro in trasparenza, producevano l'effetto giorno-notte o, la modifica dell'immagine con l'arricchimento di personaggi o con la sostituzione del paesaggio di fondo. Le immagini, una volta modellate con cura a punta di forbice, divenivano delle autentiche “quinte” da inserirsi nell'apposito visore in legno, i cui nomi sono i più diversi: scatola ottica, teatro ottico o dioramico, pantoscopio, mondo nuovo, cosmorama, zoogroscopio, poleorama, aletoscopio. All'interno si potevano ammirare le scene illuminate ad effetto tridimensionale. Accanto a  soggetti ispirati al teatro e all'opera appaiono danze, feste in villa, battute di caccia, giochi popolari. In questa serie risulta di grande effetto l'infilata prospettica del colonnato, che diviene nell'immaginario quasi infinito; all'interno della Galleria si possono ammirare  personaggi riccamente abbigliati mentre osservano sculture, tappeti, dipinti, animali, libri; sullo sfondo una sorta di fucina.  Esemplare nitidamente colorato e in ottimo stato di conservazione, come raramente reperibile, soprattutto nelle parti ritagliate a punta di forbice.

€ 3.300