DIORAMA TEATRALE

Balletto di Lubecca. 

Augsburg, Engelbrecht, 1740 ca.

 

6 fogli (ciascuno di mm 188x235) su carta ritagliata con cura e con colorazione coeva; conservati e montati in sequenza entro scatola di plexiglass. Si tratta di un teatrino ottico in miniatura con le tavole numerate 373-378 nel margine superiore; è stato rifilato il margine inferiore che doveva riportare le scritte Cum Priv. S.C. Maj. - Mart. Engelbrecht excud. A.V,". La storia del diorama inizia con una elaborazione delle “vue d'optique” traforando particolari che, illuminando il retro in trasparenza, producevano l'effetto giorno-notte o, la modifica dell'immagine con l'arricchimento di personaggi o con la sostituzione del paesaggio di fondo. Le immagini, una volta modellate con cura a punta di forbice, divenivano delle autentiche “quinte” da inserirsi nell'apposito visore in legno, i cui nomi sono i più diversi: scatola ottica, teatro ottico o dioramico, pantoscopio, mondo nuovo, cosmorama, zoogroscopio, poleorama, aletoscopio. All'interno si potevano ammirare le scene illuminate ad effetto tridimensionale. Accanto a  soggetti ispirati al teatro e all'opera appaiono danze, feste in villa, battute di caccia, giochi popolari. In questa serie risulta di grande effetto l'infilata prospettica con in primo piano  la struttura teatrale  con  simboli della Passione e sullo sfondo ballerini con corone floreali e musicanti . Esemplare nitidamente colorato e in ottimo stato di conservazione, come raramente reperibile, soprattutto nelle parti ritagliate a punta di forbice.

€ 3.500