CASTIGLIONE, Giovanni Benedetto

L'Entrata nell'Arca di Noè.

(Genova 1610-Mantova 1665). Incisione s.d. ma 1650 ca. Acquaforte mm. 203x400. Si tratta di uno dei soggetti preferiti da Castiglione, l'entrata degli animali nell'Arca, la tecnica acquafortista raggiunge qui il massimo della raffinatezza. In questa composizione sviluppa il tema accennato nell'incisione : "Noè che fa entrare gli animali nell'Arca" (1630 ca.). Il tema biblico è accennato nella parte sinistra del rame in primo piano gli animali. Le opere attribuibili al primo periodo di attività genovese (L'entrata degli animali nell'arca, Genova, Accademia Ligustica; Noè fa entrare gli animali nell'arca, Firenze, Gall. degli Uffizi, inv. 1336; per le molte versioni, vedi Meloni) mostrano il C. attento soprattutto alla tradizione di pittura animalistica - rappresentata a Genova da parecchie opere dei Bassano e dall'attivo gruppo fiammingo facente capo ai fratelli de Wael e a Jan Roos - ed estremamente vicino, nell'impianto delle scene e nel taglio compositivo, alla pittura dello Scorza (di quest'ultimo vedere soprattutto Noè che accoglie gli animali nell'arca, firmato e datato 1630, Genova, Gall. di palazzo Spinola). Bell'esemplare con margini sottili e piccolo timbro di collezione visibile in basso a destra. Bartsch vol. 46 n. 1.
€ 3.500