Pesto

Tempera su carta, mm 300x450 oltre ad ampia fascia verdonecon titolo manoscritto lungo il lato inferiore. Foglio di notevole qualità pittorica, estremamente decorativo, freschissimo nei colori. Veduta inusuale nell'ambito dell'iconografia napoletana ottocentesca; particolarmente efficace è la resa pittorica del fogliame e delle rovine in primo piano. Il tipico stile di questo ignoto pittore della Scuola di Posillippo, caratterizzato da una grande luminosità e notevole cura nei consumi, emerge chiaramente in questa splendida gouache , perfettamente conservata. Le gouaches erano generalmente destinate ai viaggiatori stranieri che volevano fermare il ricordo dei luoghi visitati durante il grand Tour. I paesaggi dovevano essere accattivanti, di immediata presa, dai colori chiari e brillanti.

Snt

€ 3.000