Progetti presentati al Concorso tenutosi nell'anno 1901 per un ponte di pietra sul Po da dedicarsi a Re Umberto I

Torino, Molfese, 1901,

 in folio oblungo (500x335mm), 16 tavole più una fuori concorso. Tavole eliotipiche incise da Molfese di Torino  raffigurazioni dei progetti in concorso per il Ponte Umberto I .  Rara documentazione  sul Ponte Umberto I, il più monumentale di Torino, costruito per sostituire il ponte metallico sospeso intitolato a Maria Teresa, permette l'attraversamento del Po in corrispondenza di corso Vittorio e del borgo Crimea.
Negli anni, le varie commissioni municipali presero in considerazione più di cinquanta progetti di ponti . Infine, risultò vincitore quello degli architetti fiorentini Vincenzo Micheli e Enrico Ristori, e venne così costruita una struttura in muratura lunga 124 metri, caratterizzata da tre arcate leggermente differenti (30-32-30 metri), la cui notevole larghezza era stata progettata per allinearsi a corso Vittorio e non per le contenute esigenze del traffico di allora. Nonostante l'originaria intenzione di mantenere il nome del vecchio ponte, dopo l'omicidio del re Umberto I nel 1900 venne decisa la nuova dedica e la decorazione composta da quattro statue allegoriche in bronzo.

 
€ 330