PIRANESI, G.B.

Topographia vestigiorum veteris urbis et campii Martii.

(Roma 1762),. Incisione in rame (cm 44,5x30 e margini), tab.III tratta dall'opera di Piranesi: ''Campus Martius Antiquae Urbis Romae/ Il Campo Marzio dell'Antica Roma. MDCCLXII'', la più vasta, rara e importante opera di ricostruzione archeologica di Piranesi. Il Campo Marzio di Roma Imperiale è indagato attraverso le rovine, gli scavi e le ricerche effettuati tra il 1750 e il 1760 unitamente a Robert Adam, al quale il vol. è dedicato. Hind p.85. Focillon, Catalogue raisonné de Piranesi, nn.428-479.
€ 350