De pellagra Cajetani Strambio, M.D. observationes in regio pellagrosorum nosocomio factae a Calendis Junil anni MDCCLXXXIV. usque ad finem anni MDCCLXXXV.

S.n.t., ma Milano 1786.

In-4, pp. 190 (2). Legatura piena pergamena coeva, tagli rossi. Bella e nitida edizione su carta forte con qualche capolettera e una vignetta incisa. Una piccola e pallida gora interessa la parte superiore di tutto il volume. Ottimo esemplare.

Nato nel 1752 a Cislago da padre medico, Gaetano è avviato agli studi classici a Lugano. Dapprima orientato alla carriera ecclesiastiche che poi abbandona per la medicina, si iscrive alla Facoltà di Medicina dell'Università degli Studi di Pavia, laureandosi e lavorando come medico in paesi nelle province di Como, Milano e Varese. A soli 32 anni comincerà a dirigere a Legnano il centro per studiare e curare la pellagra voluto dall' imperatore Giuseppe II d'Asburgo. Prima edizione di quest'opera, fra molte altre, dove Gaetano Strambio dimostra che la Pellagra non è affatto contagiosa (è causata da carenze alimentari) e non comprende solo sintomi cutanei, ma è una patologia che interessa anche il sistema nervoso e l'apparato digerente. L'unico errore nei suoi studi lo compie pensando che la malattia sia ereditaria.

 

 

€ 420