RICCOBONI, Luigi.

Dell’Arte Rappresentativa, capitoli sei.

Londra, (senza tip.), 1728,

in-8, pp. VI, (6), 60, capilettera istoriati e testatine; legatura moderna m. pergamena. Composto in terza rima e "diviso in sei capitoli, i quali insegnano a' comici tutte le finezze dell'arte loro in uno stile senza elevatezza ma naturale, ed atto più ad istruire, che a dilettare" (Bartoli, Comici Ital.) il poema, dedicato a Lord Chesterfield, viene fatto stampare dall'autore subito dopo il suo trasferimento a Londra. Prima edizione di quest'importante opera di Luigi Riccoboni, dello stesso anno della ''Histoire du Théatre Italien'' (Paris, 1728; seconda ediz. 1731, 2 vol.). Luigi Riccoboni (Modena 1675- Parigi 1753), in arte Lelio Comico, discendente da un'antica famiglia di comici italiani e ben presto celebre sia in Italia che in Francia "si è dato non solo ad ingentilire il costume pur troppo villano degli Istrioni ed a rendere l'antico decoro della carica professionale, ma, recitando regolate e poche tragedie, le rappresentò anche con vivacità e con fermezza conveniente ai soggetti...dargli il giusto titolo di vero Riformatore de' recitamenti italiani". Rarissimo esemplare, a pieni margini, dell'edizione originale.

NUC, vol.492, p.413. De Courville, Bibliogr. de L.R., n. 75. Encicl. Spettacolo VIII, 942. Manca a Brunet, Gamba e Graesse.
€ 700