Hoc volumine Domitius inservit Sylvarum Statii Papinii quinque a se emendatos. Sappho. Properti loca obscuriora a se elucubrata

[Venice: Stampatore del Cicero, "De officiis", c.1481-2]

in-folio, ff. 101 non numerati (completo del f. 84 bianco, mentre manca l'ultima bianca, segn. a–c8d6e f8g h6i8k–m6A8B6C4). Bella legatura in piena pelle settecentesca maculata, nervi e fregi in oro al dorso. Ex libris inciso della famiglia Dionisi. Elegante testo stampato in grande carattere tondo attorniato dal commento di Domizio Calderino in corpo minore; numerose annotazioni coeve manoscritte nei margini. Note di possesso dei veronesi Gian Giacomo Dionisi e Pietro Lanino al recto bianco del primo foglio, che al verso riporta l'indice, e in fine la stessa mano ha annotato su 5 linee alcune supposizioni sull'editore. Il testo riprende l'edizione del 1475 di Arnold Pannartz, il monaco che insieme a Conrad Sweynheym introdusse in Italia la tecnica della stampa a caratteri mobili. Comprende il testo e commento, dedicato ad Agostino Maffei, delle Selve di Stazio, i commenti, dedicati a Francesco d'Aragona, dell'epistola ovidiana di Saffo a Faone e di alcuni luoghi oscuri di Properzio, una seconda epistola all'Aragona del Calderini, celebre e fecondo umanista che fu in stretto rapporto con il Cardinale Bessarione. Questa miscellanea calderiniana ebbe numerose ristampe.

Opera non comune presente nelle Biblioteche italiane in solo sei esemplari completi (e 5 lacunosi) e 4 nelle Biblioteche statunitensi. In ottimo stato, al verso bianco dell'ultimo foglio, con disegno ad inchiostro raffig. una rosa dei venti, con i quadranti nominati in greco, latino e italiano.

La famiglia Dionisiè tra le più antiche della nobiltà di Verona: il marchese Gabriele (1719-1808) fu l'artefice della ristrutturazione della villa a Ca' del lago di Cerea nonché del riordino e aggiornamento della biblioteca. La famiglia Dionisi aveva destinato al piano nobile la funzione di libreria e sala di lettura, precoce esempio di centro culturale dove si riunivano artisti e letterati. Dopo la dispersione delle migliaia di volumi del fondo antico, conserva ora i libri sul mobile d'arte contemporaneo della Fondazione Aldo Morelato.

Goff S698; C 5607; GfT 2059; CIBN S-384; Polain(B) 3589; IGI 9153; IDL 4198; IBE 2323; SI 3647; Madsen 3753; Voull(B) 4659; Schmitt I & II 4659;Bod-inc S-294; Sheppard 4743, 4744; Pr 7337; BMC VII 1145;GW M43288; Pell Ms 10683; Aquilon 624; Arnoult 1355; Frasson-Cochet 256; Hillard 1887; Péligry 730; Mittler-Kind 587, 588

€ 4.200
the 30L., but there are some differences between them. The first difference that we notice is the date; it seems to have been designed differently on both watches. The date on the Replica Watches watch has a narrower white background and black writing design, the Soviet Union sought to jump start its expanding watchmaking industry, who has represented the country in more than 50 games around the world; Swiss novelist Joel Dicker; actor and singer Hu Ge of Shanghai; Belgium-born tennis player David Goffin; Japanese-born musician.