ORESTANO, Francesco

Opera letteraria di benedetta.

Roma, Edizioni Futuriste di Poesia, 1936, in-8, pp. 32, broch. edit. Edizione originale. L'autore, filosofo e letterato, è presentato da Marinetti come ''misuratore di poesia e arte'' e si ritrova citato nei ''collaudi'' di Aeropoesie futuriste di bombardamenti di De Concini, in L'aeropoema futurista dei legionari di Spagna di Aschieri, in Tato raccontato da Tato, in Aria madre di Castrense Civello e ne Gli adoratori della Patria di Geppo Tedeschi. Marinetti lo considera il massimo ingegno filosofico del tempo. Somenzi ricorda molte sue affermazioni sull'importanza del futurismo come elemento di rottura e sulla ricchezza della personalità di Marinetti. Benedetta Cappa detta Beny (Roma, 14 agosto 1897 – Venezia, 15 maggio 1977) è stata una pittrice e scrittrice italiana, esponente del Futurismo e moglie di Marinetti. Esemplare perfetto, intonso. Salaris p. 112. Cammarota, Futurismo, 350.1.
€ 180