Relatione della processione e feste fatte in Roma per la vittoria havuta contra gl'Heretici, e Ribelli della Boemia nel collocare l'imagine della Madonna della Vittoria,

Roma, Giacomo Mascardi, 1622,

Nella Chiesa di S. Paolo a Monte Cavallo, alli 8. di Maggio 1622. In Roma, Giacomo Mascardi. Si vendono da Gio. Antonio de Paoli a Torre Millina, 1622,

In-4, pp. 12, stemma pontificio al titolo, broch azzurra muta settecentesca. Esistono altre due emissioni, con lo stesso titolo e aggiunta “et poi in Cremona Bartolomeo, et herede di Barucino ZanniJ, e l'altra ristampata a Milano, impressa dal Malatesta”. Di tutte e tre è censito un esemplare solo, quello corrispondente al nostro conservato a Veroli (FR). La chiesa di S.Maria della Vittoria, aperta al culto pubblico nel 1612 era dedicata in origine all'apostolo Paolo. La titolazione mutò quando sull'altare maggiore fu traslata l'icona giunta dalla Boemia con la fama di aver guidato l'8 novembre 1620 l'esercito della lega cattolica alla conquista di Praga contro i riformati di Boemia e Palatinato durante la guerra dei Trent'anni. Nel 1833 un incendio coinvolse l'altare maggiore l'icona fu sostituita da una copia, probabilmente preesistente. Raro, qualche alone e foro di tarlo con perdita di qualche carattere.

€ 320