STATUTI

Statuts Politiques et Bans Champétres de la Communauté de Fenestrelles

Pinerolo, Peyras, 1791,

In-4, pp. 51(1) brochure originale in carta decorata coeva. Rarissima edizione di questi statuti soltanto citata dal Casalis nel suo Dizionario geografico-storico-statistico del 1856: " Fenestrelle godeva il privilegio di reggersi a norma dei propri statuti...". Importante documento sulpaese della Val Chisone, celebre per il suo grandioso forte, la cui progettazione ebbe inizio nel 1690, quando la zona era ancora francese e Luigi XIV si accorse che il restringimento nella valle mettevano in serio pericolo l'esercito francese. Ma nell'agosto del 1708 le truppe di Vittorio Amedeo II conquistarono il Fort Mutin e l'alta valle, con un assedio durato 15 giorni. Il trattato di Utrecht del 1713, sancì questa situazione spostando il confine tra la Francia e il Ducato di Savoia (dal 1720 Regno di Sardegna) sullo spartiacque alpino Dora-Durance, assegnando le valli di Susa e Chisone ai Savoia.
Esemplare su carta forte, con ampi margini, qualche stappetto alla brochure. Non censito nelle biblioteche.

Manca a Cat. Senato e a Fontana e Manzoni. Manno V,20557

€ 1.400