BRAHE, Tycho

Opera Omnia sive Astronomiae instauratae Progymnasmata in duas partes distributa, quorum prima de restituitione Motum Solis et Lunae, Stellarumque inerrantium tractat. Secunda autem de Mundi Aetherei

recentioribus Phaenomensis agit. Editio ultima nunc cum indicibus et figuris prodit. Francofurti, impensis Ioan. God. Schönwetteri, 1648, 2 vol. in-4 picc., pp. 470, (10, le ultime 3 bianche); (4 con dedica dello stampatore inserita dopo p. 8), 217, (1, con grande impresa tipogr. e colophon). Legatura coeva cart. rustico. Impresa tipogr. sui due titoli, numerosi diagrammi e figure silogr. n.t., 9 delle quali sono a piena pag. e raffigurano strumenti astronomici. Dedica all'arcivescovo di Magonza Giovanni Filippo. Seconda edizione collettiva in due volumi. La prima opera ("Progymnasmata"), pubblicata postuma da Keplero a Praga nel 1602 è un trattato scolastico contenente le osservazioni fatte dal Brahe nel 1572-74 circa la "Supernova in Cassiopea", con la riconsiderazione delle teorie sui movimenti del Sole e della Luna ed un catalogo delle posizioni di 777 stelle fisse. La seconda opera ("De Mundi Aetherei" apparsa ad Uranibor nel 1588) contiene le osservazioi sulla grande cometa del 1577 e comprende una descrizione della sua formulazione geo-eliocentrica dell'universo, una delle svariate nuove teorie che aprirono la stada all'accettazione delle dottrine copernicane. "Tycho's observations of the supernova and comet led him nothing new could he born in the heavens" (Norman Cat.). Esempl. completo delle 4 pagine di dedica e delle 8 d'indice, talvolta mancanti; a pieni margini (la carta con usuali forti arrossature). Cinti 24 e 25 descrive l'edizione del 1610 di entrambe le opere (vedi commento). Norman 321. Houzeau-Lancaster 2704.
€ 6.500