CALCHI, Tristano

Historiae Patriae, libri viginti.

Mediolani, apud heredes Melch. Malatestae, 1627. (In fine, C Mediolani, apud heredes Melchioris Malatestae impressores reg. & duc, MDCXXVIII (Milano 1628), in-4 grande, ff. (27 compresa antiporta), pp. 471, (9), legatura moderna in m. pergamena e angoli, fregi oro e tassello al dorso per il titolo, sempre in oro. Entro astuccio. Magnifico antiporta con figure allegoriche, dis. da G.B. Crespi, detto il Cerano, ed inc. in rame da Ces. Bassano; fregi ed iniziali silogr. Prima edizione. La ''Historia'' va dalle origini di Milano al 1313. Bell'esemplare completo del magnifico antiporta inciso, ma mancante di 4 fogli all'inizio: titolo a stampa, approvazione e dedica. Fondamentale opera storica che, rimasta interrotta per la morte dell'autore nel 1515, venne in seguito continuata da Gius. Ripamonti, il quale, riprendendo la narrazione dal 1313, la condusse fino al 1558. L'autore (nato a Milano intorno alla metà del XV sec. ed ivi morto nel 1515) fu grande storico e filologo, facilitato nel suo lavoro dal fatto di aver lavorato per anni nella cancelleria segreta milanese e per aver assolto all'incarico di riordinare i fondi documentari e librari della biblioteca ducale del castello di Pavia. (Piatto Ant. slegato, da restaurare. Es. privo dei 4 ff. di titolo, approvazione e dedica). D.B. It., 16, pp. 537-541. STC., XVII sec., 220. Argelati I, p. II, 426. Predari 126. Cat. Meneghina 943. Cat. Hoepli 580. Lozzi 2610, note.
€ 700