ROMAGNOSI, Giandomenico

Dell'Insegnamento primitivo delle Matematiche.

Milano, Giov. Pirotta, 1822,

in-8, pp. 805, (3), (8 tavole ripiegate f.t.: tre incisioni in rame, cinque tabelle a stampa), leg. coeva in m. pelle, titolo e filetti in oro al dorso, tagli marmorizzat. Edizione originale, non comune, di questo dotto trattato di filosofia e storia della matematica nei secoli. Nel 1821 Romagnosi (filosofo e fisico, (Salsomagiore 1761, Milano 1835) eminente fisico e giurista, maestro di Carlo Cattaneo, viene arrestato e incarcerato a Venezia con l'accusa di partecipazione alla congiura ordita da Silvio Pellico, Pietro Maroncelli e Federico Confalonieri. E' durante la detenzione che scrive la presente vasta opera, dandola alle stampe l'anno successivo. Prosciolto dalle accuse, gli verrà vietato l'insegnamento. Buon esemplare, ad ampi margini. Manca alla bibliografia di Riccardi sulla matematica italiana,

€ 1.100