SANSOVINO, Francesco

Della Origine et de' Fatti delle Famiglie Illustri d'Italia.

Vinegia, Altobello Salicato, MDCIX (1609),

in-4, ff. (6), 405, (1), legatura d'amatore del XIX sec. (firmata "Pagnant") in pieno marocchino citron, bordura a filetti oro sui piatti, dorso a nervi con tit. e ricchi fregi oro, tagli dor., eleborata dentelle int. Impresa tipogr. sul tit., fregi ed iniz. silogr., testo in car. corsivo. Bella ed accurata edizione seicentesca con la medesima dedica della prima (edita dallo stesso Salicato nel 1582) all'Imperatore Rodolfo II. L'opera storico-genealogica, assai importante e molto fortunata, tratta ampiamente la genealogia e le varie vicende delle più illustri casate nobili italiane del Cinquecento. Di essa, però, nacque il sospetto che fosse il rifacimento di una compilazione inedita di Giuseppe Betussi, la cui progettata opera celebrativa delle più illustri famiglie italiane non vide mai la luce e che il Sansovino avrebbe rifuso, aggiornandola al 1582. «Per quanto nella "Origine e fatti delle famiglie illustri" vengano completate, allargate, talora anche radicalmente modificate le accidentali notizie genealogiche che ricorrono nei lavori betussiani, pure un segno, una traccia resta sempre della materia e più ancora della forma e del metodo del letterato bassanese» (cfr. G. Zonta, "Note betussiane", in Giorn.stor.lett.ital., LII, 353 sgg.). Francesco Sansovino (Roma 1521 - Venezia 1583), figlio del famoso scultore ed architetto Jacopo, fu stampatore, poligrafo e traduttore dal greco e dal latino. Ottimo esempl. con ex-libris "Bernard Sancholle-Henraux".

Graesse VI, 267. Michel-Michel VII, 81. BMC, XVII sec., 818.
€ 2.400