GRANELLI, Giovanni

Dione Siracusano. Tragedia.

(In fine:) Bologna, Lelio dalla Volpe, 1734,

in-8, pp (14), 96, leg. coeva p. perg. rigida, tit. oro su tass. in pelle al dorso. Dedica alle principesse Benedetta e Amalia d'Este, firmata con il nome accademico di Anfriso Androsiaco. Prima edizione. Senza dubbio la migliore delle tragedie di quest'autore, cinque atti in versi e quattro cori, nella quale, sulla scorta di Plutarco e Cornelio Nepote, sono narrate le vicende della congiura contro il re di Siracusa. Il gesuita Padre Granelli (Genova 1703 - Modena 1770), come molti dei suoi contemporanei, risulta piuttosto abile nell'ordire l'azione e soprattutto nel ''cavare il molto da poco'' (Bertana 267). Ottimo esemplare, marginoso e fresco (ex-libris Sordelli).

Non in Melzi. Lancetti 20. Quadrio IV, 101. Allacci 255. DBI LVIII, 526. De Backer-Sommervogel III, 1673-4.
€ 190