GALIGAI, Francesco

Pratica d'Arithmetica

Novamente rivista & con somma diligenza ristampata. Firenze, appresso i Giunti, 1552,

in-4, ff. 114, cart. rustico secentesco. Impresa tipogr. al titolo e in fine. Terza edizione, ristampa dell'originale del 1521, intitolata "Summa de Arithmetica". Francesco di Leonardo Galigai, matematico fiorentino morto nel 1536, la dedicò a "Giulio de Medici, che fu poi Papa Clemente VII". Non comune opera di aritmetica mercantile, basata sul metodo del Borghi. Contiene un gran numero di problemi pratici che evidenziano le condizioni del commercio nel primo Cinquecento. "Moins diffus que celui de Pacioli, a dû avoir plus d'influence sur l'étude des mathematiques. C'est un résumé fort bien fait de tout ce qu'on savait alors. Il se distingue sur ce rapport de tous les traités précédens, et il a dû être employé comme ouvrage élémentaire" (Libri III, 145). L'esistenza di edizioni successive, supposta da alcuni bibliografi, non risulta veritiera. Bell'esempl., aloni ai primi due ff.

Camerini I, 288.Smith. rara arithmetica, p. 132: ''Books 10 to 13 relate to algebra, and their chief interest attaches to the symbolism employed''. Riccardi I, 501: ''rara è pure la seguente ediz.'' e descrive un esempl. della Palatina con il primo quaderno di 6 ff., senza la dedica.
€ 1.850