ANGELUS CARLETUS DE CLAVASIO

Summa Angelica de casibus conscientie. (Legato con:) ANTONINUS, Sanctus. Summula confessionalis...

(In fine:) Venetiis, Alex. de Paganinis, 1511. (Per l'Antoninus, al recto del terzultimo f.:) Venetiis, Petrus de Quarengiis, 1511, 2 opere in un vol. in-8, ff. (18), 458; 184, (8); legatura poster. m. perg., tagli a spruzzo. Titolo della ''Summa angelica'' impresso in rosso a grandi caratteri, testo di ambedue le opere su due colonne in car. semigotico di diversa grandezza. Pregevoli edizioni di queste due importanti e fortunate opere religiose. La ''Summa'' del Beato Angelo Carletti da Chivasso (nato nel 1411 e morto nel convento dei frati minori osservanti di Cuneo, ove le sue spoglie sono tuttora conservate e venerate) fu opera utilissima per confessori e moralisti, superando tutte le altre, e pertanto suscitò l'odio di Lutero che volle che l'opera fosse bruciata. La seconda opera si deve a Sant'Antonino, arcivescovo domenicano di Firenze (1389-1459); conosciuta col titolo di ''Defecerunt'', prima parte del ''Confessionale'', ebbe notevole fortuna in quanto manuale pratico per i confessori. Buon esempl. (timbro di possesso nel margine del primo titolo). Ediz. non registrate da BMC né dall'Adams.
€ 800