Pavia - STATUTA

CIVITATIS ET PRINCIPATUS PAPIAE, tam de regimine Praetoris, quam civilia, et criminalia;

una cum quibusdam Ducum Mediolani Decretis. Quibus novissime additi sunt ordines pro regimine Ticinensis Reipublicae, editi partim anno 1549, partim vero 1588. Omnia iterum impressa et accurate recognita. Ticini, ex Typ. Hier. Bartoli, 1590,

in-folio, pp. (12), 247, (21, di cui le pp. 4-5 bb.), leg. ottoc. m. marocch. bruno e ang., dorso a nervi con tit. e filetti oro. Stemma di Pavia sul tit., testatine ed iniz. silogr., testo in car. tondo, tit. dei capitoli in corsivo. Terza edizione degli Statuti di Pavia (non più ristampati dopo la seconda ediz., rarissima, del 1505), divisi in Statuti del Podestà (capp. 67), Civili (capp. 161), Criminali (capp. 83); seguono da pag. 191 vari ''Decreta'' con date diverse dal 1386 al 1495 ed altre cose, tra cui ''Ordines...editi anno 1549'' con due elenchi delle casate nobili pavesi. - Al vol. sono stati allegati 22 ff. nn. (inseriti prima di pag. 1) facenti parte dell'opuscolo di 34 ff. ''De origine juris mediolanensis Fr. Grassi...'' (cfr. Cat. Senato IV, 310 e Cat. Leggi antichi Stati it. p. 157): i ff. presenti contengono l'indice delle ''Constitutionum Dom. Mediol.'' pubblicato dai fratelli Meda nel 1556, il commento del Grassi sopra la ''Nova Constitutio de abolitione criminum'' del 1544, il Decreto di Alfonso d'Avalos Marchese del Vasto governatore di Milano del 1541, le ''Taxationes Cancellariae Exc. Senatus'', un componimento poetico di Gabriele Faerno ed in fine la ''Tabula''. Esempl. molto bello.

Manca a Bologna, Cinquecentine Trivulziana. Cat. Senato V, 257. Manzoni I, 357. Fontana II, 351.
€ 2.900