De Leodiensi republica. Auctores præcipui partim nunc primum editi in quibus descriptæ antiquitates, antistitum historia, et alia habentur. Edidit Marcus Zuerius Boxhornius

Amstelodami, apud Ioannem Ianssonium, 1633,

 in-24, pp. (8), 516. Splendido frontespizio calcografico raffigurante due putti in cima a due colonne con al centro i dati tipografici. Legatura coeva in pelle, titolo in oro su tassello in pelle al dorso (con mancanze), fregi in oro al dorso; tagli rossi.  Opera dedicata alla storia del Belgio, assai simile, per formato, impaginazione, frontespizio ed argomento, alle Piccole Repubbliche degli Elzeviri, che fu chiara ispirazione. Edizione in gran parte originale di documenti e scritti di vari autori relativi alla storia di Liegi (Belgio) e del suo vescovato. Mark Zuesius Boxhorn (1612-1653), storico olandese, si dedicò ad opere di storia fiamminga, alla cura di edizioni di classici e di emblemi ed infine al diritto della navigazione. Pubblicato probabilmente da Wilhelm Christian van der Boxe (Cfr. Rahir), a dispetto delle indicazioni tipografiche al frontespizio. Dicreto esemplare (assai rifilato, qualche brunitura). 

Rahir, Catalogue de livres imprimés par les Elzevier, p. 201, n. 1858.

€ 250