RISTRETTO

DELLE RAGIONI che la Serenissima CASA D'ESTE ha colla Camera Apostolica, Con le Risposte di Roma,

& Contrarisposte per parte del Serenissimo di Modena. S.l.t.né d. (Modena, 1650 ca.), in-folio, pp. 248, 16, privo della legatura. Testo su due colonne in car. tondo e corsivo, ''reglé''. Interessante pubblicazione di un insieme di documenti antichi e più recenti che concernono gli Stati Estensi; essi testimoniano dei rapporti tesi fra il Duca di Modena e la Sede Apostolica, a causa delle pretese di quest'ultima su certi territori estensi, rapporti divenuti ancor più conflittuali dopo il 1597, quando, morto Alfonso II senza lasciar eredi, papa Clemente VIII ne approfittò per impossessarsi di Ferrara. A pag. 39 si avverte che in questo volume «sono stati pubblicati i secreti degli archivi, scoperti i pensieri più occulti, pubblicate le nuove pretensioni avvalorate coll'arme quelle, che sono in lite, e ravvivate l'antiche già spente, e per concordia terminate». Il fascicolo delle ultime 16 pp. contiene ''Particulae iuris Allegationum pro Ser.mo Duce Caesare editarum cum Responsionibus (quas Confutationes appellant) pro Rev. Camera Apostolica Anno 1598 publicatis'' (si tratta di Cesare I, figlio naturale d'un figlio di Alfonso I, che si ritirò a Modena dove regnava il ramo cadetto degli Este). Raro.
€ 580