BISAGNO, Francesco

Trattato della Pittura fondato nell'autorità di molti Eccellenti in questa professione.

Fatto à commune beneficio de ' Virtuosi. Venetia, per li Giunti, 1642,

in-8 picc., pp. (16), 233, (3, le ultime 2 bb.), legatura coeva p. perg., tit. calligr. manoscritto al dorso. Sul titolo stemma inciso del conte Nic. Placido Branciforti cui l'opera è dedicata; testatine, finalini, iniz. ed ornamenti silogr. Prima ed unica edizione di questo raro ed interessante trattato sulla pittura manierista, scaturito dalle conversazioni con vari artisti delll'epoca intrattenute dal Bisagno, frate e cavaliere di Malta, del quale evidenzia la concezione estetica indipendente ed originale. Esso è ''ricco di notizie pratiche e tecniche e di ricette, non senza qualche nota occultistica nella teoria dei colori'' (Cat. Vinciana n. 4341), argomento, quest'ultimo, cui sono dedicati i capitoli XVI e XXXIV. Si trovano, inoltre, qua e là utili indicazioni sulle diverse tecniche pittoriche, sulla luce e sull'ombra, sui gesti e le espressioni del volto, sui paesaggi, sull'antica staturaria, su come raffigurare la guerra, le battaglie navali, le architetture e le allegorie, sul modo di decorare librerie, volte, cappelle, palazzi, ecc. Ottimo esemplare, estremamente raro poichè censito in sole 10 biblioteche pubbliche italiane. 

Cicognara 84. Cat. Vinciana n. 4341. Schlosser-Magnino pp. 615 e 623. Camerini II, n. 1351. BMC, XVII sec. 151. Michel-Michel I, 169.
€ 2.800