LORY, Gabriel et fils

Voyage pittoresque de Genève à Milan par le Simplon.

Paris, Imprimerie de P. Didot l'ainé, 1811,

in-folio (mm 432x291), ff.3 nn., pp.6, ff.(43) di testo, 35 tavole incise all'acquatinta, stupendamente dipinte a mano, precedute da occhietto, frontespizio, indice, ed accompagnate da uno o più ff. di testo descrittivo ognuna. Elegante legatura di metà ‘800 in m.marocchino salmone e angoli, firmata Darlaud Frères: dorso a nervetti in 6 scomparti, con titolo in oro su tassello azzurro, negli altri scomparti ricchi fregi ai piccoli ferri ed intarsio ovale dello stesso colore, taglio sup. dorato; al contropiatto ex-libris di Paul Helbronner, e suo timbretto HL sulla sguardia. Famosa stupenda serie di incisioni in rame all'acquatinta dai disegni dei Lory e da loro colorate e miniate presso l'editore. Prima edizione e prima tiratura; illustrato da 35 grandiose e luminose vedute di Ginevra, Sion, Brieg, Sempione, Monte Rosa, Gondo, Dovedro, Domodossola, Arona, Sesto, Isola Bella, Lago Maggiore, montagne, ghiacciai, ponti e gallerie; misurano mm. 200x280 circa, oltre a grandi margini. Tra gli album più belli dell'Ottocento e tra i più ricercati fra quelli di montagna, divenuto assai raro. I Lory padre e figlio (Berna,1763-1840 e 1784-1846) furono i più raffinati paesaggisti svizzeri del primo Ottocento: pubblicarono nel 1815 il Voyage pittoresque aux Glaciers de Chamouni, nel 1820 il Voyage pittoresque de l'Oberland Bernois; mentre il padre da solo aveva illustrato nel 1787 i due album più belli tra quello di Jean Fr. Albanis de Beaumont: il Voyage historique et pittoresque du Comté de Nice ed il Voyage pittoresque aux Alpes Pennines. PERRET, Guide des livres sur la montagne et l'alpinisme, 2694. MANDACH, LES LORY, 172-206. LONCHAMP, Estampes et livres à gravures, 473. Perfetto esemplare in carta grande, freschissimo e con stupenda colorazione originale, proveniente dalla biblioteca di Paul Helbronner (con suo ex-libris di grande formato, 115 x 83 mm ; ne utilizzò anche uno più piccolo di 95 x 69 mm). Scienziato e pittore, fu celebre per i suoi rilevamenti geodesici effettuati sulle Alpi, e per la triangolazione del massiccio del Bianco, pubblicati nella sua monumentale Description géométrique des Alpes françaises, in 12 volumi tra il 1910 e il 1939. A Paul Helbronner (1871-1938), fu dedicata una cima particolare (3.462 metri) del massiccio del Monte Bianco, che ora costituisce il punto più alto raggiungibile dal versante italiano tramite una funivia. Il suo ex-libris con il motto ''Perseverantia'' è una chiara allusione alla propria opera: si identificano chiaramente il Monte Bianco, la Meije, il Pelvoux e la Barre des Ecrins, che raffigurò; il compasso ed il pennello erano i suoi strumenti, la tela del ragno si riferisce alla triangolazione da lui effettuata che forma come una ragnatela sulle Alpi.

Perret 2694. Mandach, Les Lory, 172-206. Lonchamp, Estampes et livres à gravures, 473.

€ 30.000
the 30L., but there are some differences between them. The first difference that we notice is the date; it seems to have been designed differently on both watches. The date on the Replica Watches watch has a narrower white background and black writing design, the Soviet Union sought to jump start its expanding watchmaking industry, who has represented the country in more than 50 games around the world; Swiss novelist Joel Dicker; actor and singer Hu Ge of Shanghai; Belgium-born tennis player David Goffin; Japanese-born musician.