Ponte Monumentale Umberto I in Torino. 

Torino , Impresa Allegri & C, 1903-1907,

Album fotografico in-4 oblungo (mm 245x355), ff. 16 (ultimo bianco). Elegantemente legato in pieno marocchino tabacco, titolo su 5 righe impresso in oro al centro del piatto superiore, incorniciato da elaborate bordure impresse a secco. Fregi oro al dorso. Firma del legatore nell'angolo inferiore sinistro : "A.Vezzosi-Torino” .Poche sono le notizie biografiche suMassimiliano Vezzosi, il nome dell'artigiano ricorre spessonelle guide torinesi e regionali. Sembra che la sua bottega fosse una delle principali legatorie della città,la sua attività è indicata come «Premiato Stabilimento Artistico Industriale». Al nome dell'artigiano vengono affiancatii titoli di ufficiale cavaliere, cavaliere della Corona d'Italia e cavaliere dell'Ordine d'Isabella la Cattolica, con il cavalierato della Corona d'Italia erano insigniti alcuni dei più importanti artisti piemontesi. A delineare ulteriormente il ruolo svolto dal rilegatore nella Torino di fine Ottocento vi è infine la sua partecipazione alla commissione artistica dell'Esposizione d'Arte Sacra del 1898, relativamente alla sezione d'Arte Applicata. Cfr. Guida Marzorati 1898.

Raccolta di 15 fotografie originaliapplicate su fogli di cartoncino marrone, titoli vergati in inchiostro bianco lungo la parte inferiore di ciascun foglio.

1-Posa della prima pietra coll'intervento delle LL. MM.

2-Ponte provvisorio in legno-Fondazione spalla sinistra

3-Spalla destra Veduta a Monte- Infissione pali

4-Impianto elettrico per l'esaurimento delle acque di fondazione

5-Fondazione spalla sinistra-Veduta a valle.

6-Fondazione pila destra.

7-Fondazione spalla sinistra veduta a monte.

8-Fondazione spalla destra.

9-Fondazione spalla sinistra. Fotografia a magnesio nello scavo sotto la vecchia spalla per eseguire la sottofondazione.

10-Carico dei blocchi di granito per la sopraelevazione del ponte.

11-Sopraelevazione delle pile a spalle.

12-Armatura delle arcate.

13-Stato dei lavori nell'Aprile 1900.

14-Stato dei lavori nel giugno del 1906 dopo il disarmo delle arcate

15-Stato dei lavori nel gennaio 1907.

La presente raccolta ricorda quella conservata presso la biblioteca del Politecnico di Torino.I due assiemi differiscono per numero di immagini, quella del Polito ne ha 29. Dieci immagini presentano un titolo analogo, ma solo tre sono identiche, le altre pur recando il medesimo titolo, ritraggono scorci differenti. Curiosa è l'immagine "Fondazione spalla sinistra. Fotografia a magnesio nello scavo sotto la vecchia spalla per eseguire la sottofondazione". Le legature sono state eseguite dal medesimo legatore, il presente esemplare presenta una legatura più elaborata e lo stato di conservazione è migliore.

Il Ponte Umberto I, progettato dall'architetto Micheli e dall'ingegnere Ristori, il Ponte venne costruito in muratura a tre campate, rispettivamente di 30 metri, nonostante l'associazione dei canottieri del Po premesse per realizzarlo a una campata sola per aver una maggiore visuale del percorso. Caratterizzato dal profilo leggermente a schiena d'asino, la stessa caratteristica del Ponte di Santa Trinità in Firenze, uno dei migliori esemplari del rinascimento italiano; nel ponte di Torino manca però l'armonia della proporzione nelle modanature del parapetto, dei rostri e dell'archivolto, che si riscontra invece nel ponte di Firenze.

Importante documento storico architettonico, in buono stato di conservazione, leggere tracce d'uso.

€ 2.500